Il territorio

logoPartiamo! E dove andiamo?

Andremo al mare e torneremo verso i colli.

Ci andremo in bici, con qualsiasi tipo di bici, con l’andatura che riterremo più opportuna per le nostre capacità. Chi vorrà potrà correre con attenzione, chi vorrà potrà guardarsi attorno e parlare con i compagni di viaggio.

Tra i colli e il mare ci sono circa una sessantina di chilometri, una sessantina di chilometri nella terra di mezzo.

MMM vuole esser non solo una giornata di ciclismo, ma anche un percorso culturale che accompagni il percorso fisico che seguiremo con le nostre bici.

Cercherò quindi, da qui al giorno del raduno, di accompagnare chi vorrà, lungo una serie di appuntamenti per conoscere il territorio, attraverso interviste, immagini, testi.

Vi invito a visitare questo sito: http://www.lineaditerra.it/index3_per_02_anello.html dove viene proposto un percorso di lettura per immagini sull’anello ciclabile dei Colli Euganei che sfrutteremo nella sua prima parte.

ANE14_02_media_L
Ponte del Montaigne (1557) detto della Rivela. Opera idraulica di notevole interesse lasciataci dalla Serenissima. foto: Paolo Frizzarin http://www.lineaditerra.it/
ANE09_11_media_L
Canale Bisatto da Battaglia Terme verso la Rocca di Monselice, nelle vicinanze di villa Emo. foto: Paolo Frizzarin http://www.lineaditerra.it/

Paesaggio anfibio…

Come già scritto in precedenza, oltre allo scopo puramente ciclistico, la MMM si pone l’arduo obiettivo di rendere almeno un pò più sensibili gli appassionati ciclisti, rispetto al territorio che offre loro la possibilità di sfogare la propria passione delle due ruote a pedali.

Descrivere un paesaggio è compito difficile che richiede conoscenze su ampi fronti. Si può esser abili descrittori del paesaggio geologico, o del paesaggio rurale, o di uno dei molteplici aspetti che compongono la visione olistica del paesaggio attuale.

Nell’era digitale, scriver è ancora più complicato, perché spesso si è travolti dalla moltitudine di fonti facilmente ritrovabile grazie al www… e spesso non si fa altro che riportar, magari in malo modo, cose già scritte e riscritte da altri.

A volte quindi è meglio lasciar parlare altri, ed ascoltar o legger quello che han da dire.

Lungo la MMM attraverseremo i paesaggi anfibi che il Prof. F. Vallerani descrive da anni. Nel 2013 è uscito per conto della Regione del Veneto, all’interno del progetto AdriaMUSE” una pubblicazione dal titolo “Tra Colli Euganei e la Laguna di Venezia – Dal museo della navigazione al turismo sostenibile”. Senza dubbio il vero road-book che ognuno dovrebbe legger prima di partire. Fortunatamente la pubblicazione è disponibile online al seguente link.

Riporto di seguito alcuni brevi brani tratti dal libro.

“Laguna veneta e colli Euganei: due elementi geografici di notevole specificità geomorfologica, due significativi aggregati di paesaggi che contribuiscono ad arricchire la complessità fisionomica del nord est italiano. L’elevarsi repentino del gruppo di colline dal profilo mosso, reso ancor più peculiare dal prevalente e ritmico svettare di regolari forme coniche, dialoga facilmente con il settore meridionale della laguna di Venezia, da cui dista in linea d’aria poco più di venti chilometri.” (p.11, Vallerani F. Tra colli Euganei e laguna veneta. Dal Museo della Navigazione al turismo sostenibile. , Regione Veneto )

“E nel caso specifico qui esaminato la rete idrografica tra colli Euganei e la laguna non costituisce solamente una pregiata dotazione territoriale, ma è al tempo stesso un irrinunciabile marchio paesaggistico, fatto di argini, ponti, idrovore, conche, ville rivierasche, che connota l’identità storica e culturale di questo peculiare settore di bassa pianura.” (p.27, Vallerani F. Tra colli Euganei e laguna veneta. Dal Museo della Navigazione al turismo sostenibile. , Regione Veneto )


Geologia e dintorni lungo la MMM

Grazie agli amici Reggipoggini, brevi spiegazioni e riflessioni su geologia e problemi legati al territorio lungo la MMM.

Ringraziamo Alessio, Tiziano, la cagnolina per gli effetti sonori e il piccolo Leonardo per l’intrattenimento.


Corti e castelli

Lungo il percorso, passerete in luoghi che meritano una breve sosta.

La prima è obbligata, nel senso che sarà sede di un CP dove dovrete obliterare il vostro foglio di viaggio che vi verrà consegnato alla partenza, ed è la Corte Benedettina di Correzzola.

Corte-1

La seconda sosta consigliata è al castello di Lispida, a Battaglia Terme.
Avrete l’opportunità di percorrere la strada privata che passa attorno al castello.

Per chi vorrà consiglio uno stop per assaggiare i vini di produzione propria o per ristorarsi all’ombra del boschetto prima di completare gli ultimi km della MMM!

lispida

Non mi dilungo e vi lascio i link per approfondire i luoghi delle soste.

Corte Benedettina:

http://www.lecortibenedettine.it/

http://www.padovamedievale.it/info/corte/benedettina/it

Castello Lispida:

http://www.lispida.com/it/

Annunci